VERITAS VOS LIBERAT

2008

Una via crucis  apocrifa

 
 

FIORI DI PIETRA

2010

Teschi, fiori, rose con le spine, baci della mamma.

Justin Aerni- Artist:

"His work can be described as; shocking, horrifying, radical, anti pop, and outsider. He paints lots of tattooed punk mutant cannibals superimposed onto bright colorful worlds. The contrast is sunning and fresh. Thomas has a unique artistic vision which I haven't seen before.

Thomas currently lives in Italy. Personally I think he's the greatest thing to come out of Italy in the last hundred years. Thomas has a bright future ahead of him".

 
 

ECOLINE

2008 - 2009

Sperimentazioni free jazz con ecoline e china. Mostri mutanti. Intestini. Fantasmi.

 
 

MOLESKINE

2008

Esserini vibranti osceni.

 
 

VERITAS VOS LIBERAT

2008

Veritas Vos Liberat è una "via crucis" apocrifa in 47 tavole. Una crescente messa a fuoco di realtà sotterranee irreali, di scenari inattuabili ed inammissibili. Nostalgia per passati remoti mai esistiti. Imprigionamento di emozioni malsane in scatole nere irrecuperabili. 47 rappresentazioni di ex umani diventati all' improvviso, attraverso una loro involuzione, uomini e donne con corpi persi e modificati, scheletri preistorici di mostri infantili, con frustrazioni e alienazioni perdute, impossibilitati a esprimere sentimenti, incapaci a comunicare.

"Rosso/Nero.

Esserini vibranti che fluttuano nello spazio. Terrificanti presenze che, urlanti, brancolano in uno luogo lattiginoso senza dimensioni. 

La realtà conturbante di Thomas lascia poco adito alle impressione: è l'espressione che viene minata.

Uomini macrocefali, forzuti, devastati da forze endogene.. senza occhi o con molteplici, tatuati o mozzati, aggressivi, famelici, spaventosi. Potessero proferir parola, parlerebbero di oscenità o emetterebbero suoni striduli e cavernosi.

Mondo di paure e strane simbologie.

I tratti che li racchiudono e li definiscono sono lievi e sicuri. I tratteggi graffianti...

Thomas Ray, creatore di un realtà parallela e pacificamente bidimensionale".

Elena Bordignon

 
 

DISCO INFERNO

2006 - 2007

Sperimentazione. Carta millimetrata. Animismo, visioni, mostri hardcore senza mani, taglierini nella schiena, paure ed erezioni. 220 volt, Demonio, Art brut, spazzatura post morte. Trashamania anni 90, ecstasy forever.