VERITAS VOS LIBERAT - SOLO SHOW

Thomas Ray SOLO Show

Luglio 2008

Limited - NoArt Gallery
Via Porpora 148, Milano.

"Veritas Vos Liberat" il nuovo capitolo espressivo di Thomas Ray. Una "via crucis" apocrifa in 47 tavole. Una crescente messa a fuoco di realtà sotterranee irreali, di scenari inattuabili ed inammissibili. Nostalgia per passati remoti mai esistiti. Imprigionamento di emozioni malsane in scatole nere irrecuperabili. 47 rappresentazioni di ex umani diventati all' improvviso, attraverso una loro involuzione, uomini e donne con corpi persi e modificati, scheletri preistorici di mostri infantili, con frustrazioni e alienazioni perdute, impossibilitati a esprimere sentimenti, incapaci a comunicare.

"Rosso/Nero.
Esserini vibranti che fluttuano nello spazio. Terrificanti presenze che, urlanti, brancolano in uno luogo lattiginoso senza dimensioni.
La realtà conturbante di Thomas lascia poco adito alle impressione: è l'espressione che viene minata.
Uomini macrocefali, forzuti, devastati da forze endogene.. senza occhi o con molteplici, tatuati o mozzati, aggressivi, famelici, spaventosi. Potessero proferir parola, parlerebbero di oscenità o emetterebbero suoni striduli e cavernosi. Mondo di paure e strane simbologie. I tratti che li racchiudono e li definiscono sono lievi e sicuri. I tratteggi graffianti...
Thomas Ray, creatore di un realtà parallela e pacificamente bidimensionale".

Elena Bordignon - Curatrice indipendente

(Eng)
"Veritas Vos Liberat" the new expressive chapter of Thomas Ray. An apocryphal "via crucis" in 47 plates. A growing focus on unreal underground realities, of unattainable and unacceptable scenarios. Nostalgia for remote past ever existed. Imprisonment of unhealthy emotions in irrecoverable black boxes. 47 depictions of former humans suddenly become, through their involution, men and women with lost and modified bodies, prehistoric skeletons of childhood monsters, with frustrations and lost alienations, unable to express feelings, unable to communicate.