ALTERAZIONI FESTIVAL - ARTIST IN RESIDENCE - SITE SPECIFIC

Alessandro Calizza, Bruno Cerasi, Ilaria Degradi, Pasquale De Sensi, Mauro Ferrario, Thomas Ray, Twin Studio + Cristiano Carotti, Marco Rea e Donato Sansone

Luglio - Agosto 2014

Castello Aldobrandesco
Piazza Cavallotti
Arcidosso (GR)

Quinta edizione di Alterazioni Festival, la manifestazione amiatina dedicata alle arti visive, alla musica e alle performance, che si svolge nel borgo medievale di Arcidosso, in provincia di Grosseto. Durante il festival il borgo diventa crocevia internazionale di espressione creativa.
Alterazioni è organizzato dall’associazione ARTQ con il sostegno del Comune di Arcidosso e della Regione Toscana, dell’Unione dei Comuni Amiata Grossetano e con il patrocinio della Provincia di Grosseto. L’evento fa parte del circuito provinciale Mic, per la valorizzazione del territorio attraverso l’arte contemporanea, e nasce da un’idea di un gruppo di giovani del territorio, che hanno unito le loro capacità per dare una lettura contemporanea ad un paesaggio senza tempo. Hanno inoltre collaborato all’evento, il Sistema Museale Amiata, la Pro loco di Arcidosso, il Cedav, università degli studi di Firenze – Dipartimento di Architettura, Artlab, Accademia italiana arte moda e design, Imake.
Il tema dell’open space domina tutta questa edizione: l’assoluta libertà espressiva e tecnica hanno permesso di individuare i progetti più originali e innovativi nel panorama artistico italiano.
L’esposizione al Castello Aldobrandesco, che rimarrà aperta fino al 30 agosto, ospita le opere dei 7 finalisti del concorso Alterazioni visive, realizzate nel corso della residenza artistica di 10 giorni sull’Amiata, sotto la supervisione del curatore e artista Lapo Simeoni.
I 7 giovani talentuosi che esporranno al Castello Aldobrandesco, nell’originale allestimento tra antico e contemporaneo sono: Alessandro Calizza, Bruno Cerasi, Ilaria Degradi, Pasquale De Sensi, Mauro Ferrario, Thomas Ray, Twin Studio. Alle loro opere, saranno accostati i lavori di tre artisti ospiti di Alterazioni 2014: Cristiano Carotti, Marco Rea e Donato Sansone.

(Eng)
Fifth edition of Alterazioni Festival, the Amiata event dedicated to visual arts, music and performances, which takes place in the medieval village of Arcidosso, in the province of Grosseto. During the festival the village becomes an international crossroads of creative expression.
Alterazioni is organized by the association ARTQ with the support of the Municipality of Arcidosso and the Tuscany Region, the Union of Municipalities Amiata Grossetano and with the patronage of the Province of Grosseto. The event is part of the provincial circuit Mic, for the enhancement of the territory through contemporary art, and was born from an idea of a group of young people in the area, who have combined their skills to give a contemporary reading to a timeless landscape. They also collaborated on the event, the Amiata Museum System, the Pro loco of Arcidosso, Cedav, University of Florence - Department of Architecture, Artlab, Italian Academy of Art Fashion and Design, Imake.
The theme of open space dominates the entire edition: the absolute freedom of expression and technique have made it possible to identify the most original and innovative projects in the Italian art scene.
The exhibition at Castello Aldobrandesco, which will remain open until 30 August, hosts the works of the 7 finalists of the competition Visual alterations, made during the 10-day artistic residence on Amiata, under the supervision of the curator and artist Lapo Simeoni.
The 7 talented young people who will exhibit at Castello Aldobrandesco, in the original setting between ancient and contemporary are: Alessandro Calizza, Bruno Cerasi, Ilaria Degradi, Pasquale De Sensi, Mauro Ferrario, Thomas Ray, Twin Studio. Their works will be combined with the works of three artists guest of Alterazioni 2014: Cristiano Carotti, Marco Rea and Donato Sansone.